Ultime Notizie

1967-2017: I CINQUANT’ANNI DEL SINDACATO SCUOLA

3 dicembre 2017

1967-2017: I CINQUANT’ANNI DEL SINDACATO SCUOLA DELLA CGIL ATTRAVERSO LO SGUARDO DEL PROPRIO ARCHIVIO STORICO

Durante il convegno l’intitolazione ad Eugenio Capitani, primo segretario generale Flc Cgil

Si terrà martedì 5 dicembre a partire dalle 09.30 in Camera del Lavoro il convegno nazionale dedicato ai cinquant’anni del sindacato scuola della Cgil. Una giornata di approfondimento organizzata da Flc e Cgil Reggio Emilia, in collaborazione con la Flc nazionale che, per il valore degli interventi proposti, assume rilevanza culturale di carattere nazionale.

All’iniziativa, inserita all’interno della Rassegna nazionale degli archivi storici, biblioteche e centri di documentazione della Cgil, parteciperanno infatti il Segretario generale della Flc Cgil Francesco Sinopoli, l’ex segretario generale Enrico Panini, Adolfo Pepe, direttore della Fondazione Di Vittorio, nonché storici ed archivisti. A fine giornata anche un momento “altro” con la partecipazione dell’attrice Antonietta Centoducati che leggerà testi selezionati tra quelli presenti nell’archivio.

Un sindacato senza memoria è incapace di ragionare e di discutere sull’idea di continuità e discontinuità della sua azione nella contrattazione e nell’azione politica – sottolinea Stefano Melandri, Segretario FlC Cgil Reggio Emilia presentando l’iniziativa – L’importanza della memoria, dunque anche della necessità che vi sia un luogo fisico che la raccolga, non è legata solo a mantenere vivo il ricordo del passato. Ad ogni grande organizzazione, che, come la FLC, si propone il compito di rappresentare un segmento del mondo del lavoro, si impone infatti la necessità di avere sempre chiare le proprie origini e le ragioni della propria evoluzione. Per produrre una riflessione che l’aiuti a capire meglio l’azione sindacale costruita nel rapporto con il proprio mondo di riferimento, leggendone punti di forza e di debolezza”.

L’Archivio del Sindacato scuola, nato nel 1997, raccoglie fondi di differenti dirigenti sindacali, cui, nel tempo, se ne aggiungono altri anche provenienti da varie strutture del Sindacato.

L’Archivio, custodito nei locali della Camera del Lavoro della nostra città, nel corso della giornata, verrà intitolato ad Eugenio Capitani, originale figura di intellettuale impegnato nella vita della scuola, della cultura cittadina e protagonista dell’avvio, anche a Reggio Emilia, di un nuovo sindacato confederale della scuola.

Dare un nome ad un Archivio storico rappresenta un gesto di grande valore simbolico. – spiega il figlio, Lorenzo Capitani – Infinito il mio ringraziamento e quello dei miei familiari verso la Flc nazionale e reggiana e verso la Camera del Lavoro di via Roma, da mio padre considerata una vera seconda casa, e per molto tempo la prima. Mi piace pensare tuttavia che in questo gesto si esprima un riconoscimento ad un nutrito gruppo di intellettuali che sul finire degli anni sessanta segnò in profondità la cultura della nostra città, portando nel movimento sindacale una nuova linfa, facendo della scuola un inedito centro di vitale interesse per il mondo del lavoro, che dall’antico mondo della scuola, burocratico e gerarchizzato, veniva spesso allontanato o intimidito. Questo fu davvero il tratto originale dei primi passi della Cgil-scuola a Reggio Emilia in anni di slanci e discussioni, che del resto attraversarono l’intero fronte delle politiche sociali e culturali, in una stagione ancora pienamente da ricostruire”.

Altezza righe+- ADim. carattere+- Stampa