Ultime Notizie

ANCORA IN SCIOPERO I LAVORATORI DELLO STABILIMENTO KONECRANES

28 luglio 2017

L’assemblea dei lavoratori dello stabilimento MHPS – ITALIA srl del Gruppo Konecranes ha proclamato sciopero per tutta la giornata odierna e altre forme di mobilitazione per i prossimi giorni.

La decisione, assunta unitamente da FIOM CGIL, UILM UIL e UGL e votata in assemblea, è stata presa dopo l’ennesima dichiarazione di “non sostenibilità delle attività produttive del sito di Lentigione” da parte della proprietà che, di fatto, non ha modificato la posizione assunta durante l’incontro di trattativa svoltosi presso la sede della Regione Emilia Romagna”.

“Konecranes – sottolineano i sindacati e la RSU – ha inoltre richiesto di aprire un tavolo per affrontare e gestire gli esuberi in contraddizione col fatto che nello stesso incontro, su richiesta dell’Assessore regionale alle attività produttive Palma Costi, é stato accettato un incontro presso il MISE a Roma per la ricerca di strumenti tesi al mantenimento del sito ed alla continuità produttiva”.

In tal senso è intervenuta la Regione che ha dichiarato “inopportuna” la richiesta dell’Azienda poiché “svuoterebbe di contenuti l’incontro programmato per il 3 agosto a Roma” e ha invitato Konecranes “ad un approccio a tale incontro attivo e propositivo”. Sempre la Regione ha dichiarato che “una dismissione delle attività produttive nello stabilimento di Lentigione sarebbe disastrosa”.

I sindacati dichiarano la loro “totale contrarietà alla decisione aziendale” e ripropongono “la necessità di prevedere interventi che garantiscano al sito di Lentigione di mantenere una attività produttiva”. Ribadiscono all’azienda che “l’unico tavolo di trattativa è quello sulla continuità aziendale nella sua interezza e l’incontro a Roma dovrà vedere tutti gli attori, Konecranes compresa, con spirito improntato a tale obiettivo”.

 

 

RSU Konecranes

FIOM CGIL, UILM UIL, UGL

Altezza righe+- ADim. carattere+- Stampa