Ultime Notizie

LANDI RENZO: PRIME ELEZIONI RSU DOPO LA RIORGANIZZAZIONE. LA FIOM OTTIENE QUATTRO DELEGATI SU SEI

25 maggio 2018

Nei giorni scorsi si sono tenute le elezioni per il rinnovo della RSU nella nuova Landi Renzo.

La Fiom Cgil esce dalla tornata elettorale soddisfatta con quattro delegati eletti su sei, e prende il 70% delle preferenze dei votanti.

Viene così premiato il rigore e la serietà dimostrata dalle proprie delegate e delegati – sottolinea Davide Franco, funzionario Fiom – L’Azienda negli ultimi anni è stata attraversata da una profonda crisi di mercato che ha coinvolto tutto il settore di riferimento, con un grosso calo di fatturato. Ma i lavoratori sono rimasti compatti e hanno riaffermato con forza il ruolo svolto dalla nostra rappresentanza”.

A seguito del nuovo piano strategico per il 2018 – 2022 presentato dalla Landi nel settembre 2017, dove venivano dichiarati importanti esuberi e l’esternalizzazione di tutto il polo logistico aveva preso corpo una vertenza dura, condotta principalmente dalla Fiom Cgil con 22 ore di sciopero territoriali, il coinvolgimento di istituzioni locali, regionali fino ad arrivare al MISE a Roma.

E’ seguita a quella vertenza sindacale una riorganizzazione interna alla Landi Renzo, fatta anche attraverso procedure di mobilità volontarie e da un nuovo asset di tutto il gruppo LR con fusioni e vendite, incentrato sul core buisness, da cui ha preso forma l’attuale Azienda, incorporando di fatto per fusione la AEB.

Solo grazie all’impegno e alla condotta esemplare tenuta da tutte le lavoratrici e i lavoratori coinvolti si è arrivati, dopo una complessa trattativa con l’azienda, ad un accordo che ha consentito il mantenimento dell’attività logistica e conseguentemente dell’occupazione, e ha ridotto il numero di esuberi negli altri reparti e uffici. Un accordo che è stato oggetto di voto favorevole da parte dei dipendenti nelle assemblee in Azienda. – conclude Franco – Ringraziamo i delegati uscenti per Il lavoro svolto e facciamo gli auguri ai nuovi per quello ci sarà da fare, che sarà ancora molto impegnativo e difficile”.

Altezza righe+- ADim. carattere+- Stampa