RILEVAZIONE DEI DATI SULLA CRISI DICEMBRE 2015

10 Marzo 2016
MESE Numero Aziende Numero Lavoratori
Dicembre 2009 598 25.947
Dicembre 2010 340 15.726
Dicembre 2011 248 11.304
Dicembre 2012 363 16.774
Dicembre 2013 275 13.422
Dicembre 2014 228 11.162
Dicembre 2015 166 11.013

Nel mese di Dicembre 2015 il numero complessivo dei lavoratori interessati agli ammortizzatori sociali diminuisce di 24 rispetto al mese di Novembre 2015.

Diminuiscono i lavoratori in Cassa Integrazione Ordinaria – meno 144 lavoratori – aumentano quelli in Cassa Integrazione Straordinaria – più 89 lavoratori, e i lavoratori in Contratto di Solidarietà – più 31.

Dati CIG Dicembre complessivi: i lavoratori interessati agli ammortizzatori sociali sono 11.013, con una diminuzione di 149 lavoratori rispetto al mese di Dicembre 2014.

Ore autorizzate: rispetto al periodo Dicembre 2014 aumentano del 25,6% le ore autorizzate di Cassa Integrazione Ordinaria, diminuiscono del 13,5% per le Casse Straordinarie e i Contratti di Solidarietà. Sul totale complessivo delle ore autorizzate, il 59,4% è rappresentato dalle ore destinate alla CIGS e ai CDS, il 16,7% è destinato alla CIGO e il 23,9% alla CIG in deroga.

Settori interessati: del 5.549.549 ore autorizzate il 61,2% è stato utilizzato nell’Industria, il 16,6% nel settore dell’edilizia e il 16,4% nel settore del commercio.

Anno Ore autorizzate
2009 9.941.720
2010 16.657.892
2011 8.919.855
2012 11.632602
2013 10.548.795
2014 7.736.545
2015 5.549.549
Totale 70.986.958

Corrispondono ad un anno di lavoro per 34.128 lavoratori

Licenziamenti collettivi: a fine Dicembre 2015, dall’inizio della crisi (2008), sono 388 le aziende che hanno attivato procedure di mobilità per 6.759 lavoratori licenziati (+806 rispetto a Dicembre 2014).

A Dicembre 2015 sono 17 le imprese con ricorso alla cassa integrazione straordinaria che interessano 1.399 dipendenti: quasi tutte le aziende sono in procedura concorsuale o hanno cessato l’attività. Se non interverranno nel frattempo soluzioni alternative alla chiusura (come ad esempio l’acquisizione da parte di terzi), questi addetti rischiano la collocazione in mobilità al termine dell’utilizzo dell’ammortizzatore.

I contratti di Solidarietà attivati sono 64 per complessivi 4.981 lavoratori coinvolti.

Sono già giunti al limite concedibile i ricorsi a CIGS e Contratto di Solidarietà in 443 imprese nel periodo dal 2009 a Novembre 2015.

Il 27,7% delle aziende è ricorsa ad un secondo o un terzo ammortizzatore sociale: dalla Cassa Straordinaria al Contratto di Solidarietà o viceversa, dalla Cassa Straordinaria a quella Ordinaria o alla Cassa in Deroga.

Il 19,5% delle aziende ha invece cessato l’attività produttiva collocando i lavoratori in mobilità.

Il 52,8% delle aziende (con 14.823 lavoratori coinvolti) hanno ripreso la normale attività lavorativa anche se, in diversi casi, il personale è stato ridimensionato anche per il semplice blocco del tourn-over.
DEROGA: A Dicembre 2015 sono in Cassa Integrazione Straordinaria in deroga 146 aziende (rispetto alle 70 registrate a Settembre 2015) per 764 lavoratori interessati (446 lavoratori a Settembre 2015).

Commento dati Dicembre 2015 (81 Kb)
Tab. 1 – CIGO confronto 2009-2010-2011- 2012 – 2013 – 2014 Dicembre 2015 (81 Kb)
Tab. 2 – CIGS-CDS-MOB. per mese Dicembre 2015 (120 Kb)
Tab. 3 – RIEPILOGO CIGO-CIGS-CDS Dicembre 2015 (107 Kb)
Tab. 3B -Dati crisi Mese + Categoria Dicembre 2015 (123 Kb)
Tab. 4 – DATI INPS CIGO CIGS Dicembre 2015 (119 Kb)
Tab. 5 – INPS dettaglio mensile ore aut. anno 2015 – Dicembre (100 Kb)
Altezza righe+- ADim. carattere+- Stampa