Ultime Notizie

BERTONI FORGIATI DI LUZZARA: E’ ACCORDO SUL CONTRATTO DOPO 32 ORE DI SCIOPERO

12 Dicembre 2018

Subito dopo la firma dell’accordo aziendale i delegati della Fiom hanno rimosso lo striscione appeso ai cancelli aziendali su cui era scritto “Bertoni: dignità e contratto”.

Ci sono voluti quattro giorni di sciopero consecutivi – da giovedì scorso gli operai dell’azienda, insieme alla Fiom, si erano fermati dopo che la trattativa era saltata – ma alla fine la mediazione è stata raggiunta: l’ipotesi di accordo votata dai lavoratori è stata firmata dalla Direzione della Bertoni Forgiati, dalle rappresentanze interne e dalla Fiom.

Anche nella giornata di oggi, dopo oltre 32 ore di sciopero, i lavoratori si erano dimostrati determinati a non rinunciare al contratto, dichiarandosi pronti a proseguire la lotta in caso di mancato accordo, quando alle 10 del mattino è arrivata la risposta positiva della Direzione Aziendale.

Mercoledì scorso ci siamo resi conto che non vi erano più le condizioni per proseguire il negoziato ed i lavoratori hanno votato per iniziare uno sciopero. Non stavamo d’altronde chiedendo la luna, solo un aumento di stipendio che l’azienda si può ampiamente permettere –  ha spiegato Emiliano Borciani della Fiom Cgil di Reggio Emilia – .La fermata è proseguita fino ad oggi e, alla fine l’accordo è stato raggiunto. Il nuovo contratto accontenta tutti, e questa è la cosa più importante”.

Gli operai della Fiom, in maggioranza stranieri, non si sono fatti fermare dal freddo che ha avvolto la bassa reggiana nell’ultima settimana, e per cinque giorni hanno presidiato i cancelli della Bertoni dalla mattina presto fino al pomeriggio inoltrato.

Abbiamo raggiunto un importante accordo sulla regolamentazione delle ferie, migliorativo del Contratto Nazionale –  fa sapere la Fiom – per permettere ai lavoratori, per lo più indiani, di poter avere due periodi all’anno a rotazione in cui poter accorpare tutte le ferie e i permessi per andare nel proprio Paese oltre alla possibilità di poter estendere da tre a dieci giorni l’assenza per  lutto di un familiare, o in caso di malattia grave”.

Agli operai, che compatti hanno lottato per avere questi diritti, è stato riconosciuto il diritto alla mensa attraverso l’erogazione di un buono pasto giornaliero di oltre 3 euro, ed un aumento della retribuzione attraverso un’indennità oraria pari a 20 centesimi l’ora.

La Bertoni Forgiati è un’azienda di Luzzara che occupa una cinquantina di lavoratori e svolge attività di cesoiatura e forgiatura di metalli per importanti imprese di meccanica agricola del territorio e non solo.

“I lavoratori hanno avuto fiducia nella Fiom e la loro unità ha permesso di conquistare un contratto che va incontro quasi completamente alle richieste previste nella piattaforma” concludono soddisfatti dalla sede guastallese della Fiom-Cgil.

 

Altezza righe+- ADim. carattere+- Stampa