ENTI LOCALI: A NON FIRMARE IL CONTRATTO DI SECONDO LIVELLO SOLO IL COMUNE DI REGGIO EMILIA

23 Luglio 2021

Fp Cgil e Cisl Fp “Il Comune continua a rimandare a scapito dei suoi millequattrocento dipendenti”

Dopo la firma del Contratto nazionale degli Enti locali, ormai nel 2018, tutti gli enti locali della Provincia di Reggio Emilia, tranne il Comune, sottoscrissero nel 2019 con le Organizzazioni sindacali i Contratti collettivi decentrati. A mancare all’appello, ancora oggi, il Comune capoluogo.

“Nonostante i numerosi incontri sindacali e le trattative, stiamo ancora attendendo una bozza di accordo da presentare ai lavoratori, testo che difficilmente sarà presentato nelle assemblee sindacali prima dell’autunno – spiegano Fp Cgil e Cisl Fp – Siamo preoccupati da questo modo di intendere le relazioni sindacali perché se da un lato gli incontri non sono mai mancati, dall’altro non siamo mai riusciti a concludere alcunché a causa dei continui temporeggiamenti dell’amministrazione”.

Uno stato di inconcludenza, denunciano i sindacati, che riguarda la messa appunto di numerosi aspetti dell’organizzazione del lavoro. “Da diversi anni manca un regolamento sugli incentivi tecnici nonostante abbiamo presentato una nostra proposta – spiegano – . Da tempo denunciamo un immobilismo all’interno dei vari servizi, ma l’Ente ha solo selezionato o confermato diversi dirigenti, in teoria delegati alla risoluzione dei problemi, i quali per carenze organizzative non riescono a mettere ordine all’interno dei propri servizi. Il mancato rinnovo del Contratto Decentrato non permette in alcun modo di rivedere una macchina organizzativa ferma dai primi anni 2000 e non si intravedono cambiamenti significativi nel breve e medio periodo”.

“Continueremo a presidiare la situazione e a mettere in campo ogni strategia capace di rendere concrete le proposte avanzate, ma temiamo che questa strategia di dilazione/non risposta sui temi sindacali altro non sia che una forma di gattopardismo a discapito degli oltre millequattrocento dipendenti che da troppo tempo attendono il rinnovo del loro Contratti decentrati” concludono Paolo Consolini, FP CGIL e Fabio Bertoia CISL FP.

Altezza righe+- ADim. carattere+- Stampa